Translate

venerdì 16 agosto 2013

FESTIVAL DEL MEDITERRANEO - IL GRILLO CANTERINO 2013


Bingo, due su due.
La piccola grande Samoha Turiano, ha fatto veramente bingo quest’anno, oltre a vincere il Festival del Mediterraneo, ha vinto anche nella sezione editi del Contursi Festival, al quale si accede alla serata finale di diritto vincendo il Festival del Mediterraneo.
Semplicemente grandiosa nella sua interpretazione in versione acustica del brano Nobody’s perfect, accompagnata dal chitarrista Ismaele La Vardera, incredibili i cambi timbrici e apprezzabile nonostante l’età la presenza scenica, in entrambi i Festival mi trovavo in giuria, e non ho potuto fare altro che constatare che solo ai punti il piccolo prodigio stravinceva, in particolar modo al Contursi Festival.
Ma procediamo con ordine, parliamo del Festival del Mediterraneo – Il Grillo Canterino, quest’anno all’insegna del tutto in fretta perché per mille motivi non si riusciva a definire la serata finale, a partire dalla location e non parliamo di tutta una serie di altri motivi che hanno minato lo svolgimento della serata finale la quale alla fine si è tenuta ad Altavilla Milicia, in provincia di Palermo; si è sentita tanto la mancanza alla conduzione di Carmen Villalba, la quale negli ultimi due anni ci ha abituato ad una conduzione frizzante mentre quest’anno il Festival ne ha risentito, ma vogliamo in questa sede complimentarci con Francesco Barbera e la new entry Fabio Conigliaro I quali hanno dato una nota simpatica e movimentato il Festival. Forse il danno più grave della mancanza di Carmen l’ha riportato Enzo Maggiore unico conduttore della manifestazione il quale è rimasto come un pugile che alla seconda ripresa subisce un KO, debbo dire che la cosa mi ha meravigliato perché lo scorso anno Enzo ha tenuto testa ad una piazza stracolma di gente per una serata di epilogo del Festival.
Buon livello anche quest’anno dei partecipanti, tanti nuovi per il Festival ma non sono mancate nemmeno le vecchie conoscenze come la vincitrice dello scorso anno Laura Guggino, la quale ha dovuto fare a meno del podio, Marikìa, anche lei non ha trovato il podio questa volta. Nella categoria degli under 14, cioè Il Grillo Canterino, nemmeno l’ormai istituzione Ivan Pizzimenti, non è finito tra i primi 3.
Parliamo proprio dei primi 3 classificati del Festival del Mediterraneo, abbiamo già elogiato la prima classificata Samoha Turiano, ma gli altri due sono altrettanto degni di nota, Lorita Clemente, al suo primo esordio ad un concorso canoro (per quello che mi risulta), ha cantato con l’anima il brano Hero, mentre il gradino più basso del podio è stato occupato da Serena Giglio col il brano inedito, Io non so più, mentre il secondo inedito in gara, L’ amore che provo per te, è stato proposto dal cantautore Fabrizio Corpora. Al quale insieme a Serena Giglio, vanno i miei complimenti di un roseo futuro in musica.
Andiamo adesso a parlare del podio e non solo degli under 14 del Il Grillo canterino, new entry del Festival prima classificata Sabrina Mazzola con il brano invece no, molto bene Sabrina una mini professionista anche durante le prove e i ceck.
La seconda classificata è stata la Piccola Serena Portelli, che lo scorso anno è stata quella che in un torneo sportivo sarebbe stata definita una cenerentola, invece la progressione di apprendimento del canto a fatto si che a trovato concorde la Giuria all’assegnazione di questo meritatissimo secondo posto, per la cronaca ha eseguito il brano: sono solo parole.
Beautiful è il brano ma anche l’aggettivo più appropriato per la bella esecuzione della vincitrice dello scorso anno del Grillo Sonia Mazzara la quale per quel che so avrà un inverno molto intenso di impegni musicali perché le belle voci vanno sicuramente premiate.
Una delle cose che voglio proporre al Direttore artistico e all’organizzazione, insieme ad una serie di migliorie e innovazioni è il premio della critica,e se quest’anno fosse stato in vigore lo avrei consegnato sicuramente alla piccola Carola Crescimanni che ha calcato il palco come un piccolo animaletto da palco scenico cantando anche se in maniera non proprio perfetta l’essenziale di Marco Mengoni, ma ha catturato il pubblico ed in particolare il nostro Presidente di Giuria Marcello Balestra, il quale voleva andare a comprare un gelato per premiare da subito la bambina.

Alessandro Buttitta
 

Nessun commento:

Posta un commento