Translate

lunedì 13 giugno 2011

Audizioni 2011 per l’accesso alla quarta edizione del Concorso canoro IL GRILLO CANTERINO.

Giorno 4 giugno 2011 si è tenuta l’ultima sessione di audizioni che danno diritto all’accesso alla IV° edizione del concorso canoro e per band IL GRILLO CANTERINO, organizzato dall’ACAS Associazione Culturale Arte e Spettacolo.
Come al solito mi rifaccio a personali sensazioni e impressioni per descrivere l’avvio dei lavori artistici che daranno vita a questa edizione della manifestazione che continua a crescere e affermarsi sul territorio come una delle più attese per la stagione estiva.
Comincio come al solito con la categoria Standard, concorrenti che hanno compiuto almeno 14 anni, sono quasi tutti provenienti da scuole di canto, questo aspetto è molto incoraggiante per la nostra attività e ne consegue un alto livello artistico, mi fa piacere che anche quest’anno l’età dei concorrenti non è limitata ai giovani ma hanno superato le audizioni e accedono al concorso anche persone ultra quarantenni, ciò sicuramente gioverà allo spettacolo finale facendogli assumere le caratteristiche di uno show di alto livello artistico e non solo di una vetrina dove si affacciano giovani e giovanissimi che desiderano essere conosciuti dal pubblico ma anche di artisti che se pure non hanno avuto ancora la possibilità di farsi apprezzare sono senz' altro validi anzi contribuiranno con la loro esperienza a rendere Il Grillo Canterino molto più interessante sotto il profilo artistico musicale.
Personalmente non ho avvertito la sensazione che qualche candidato spiccasse o mi abbia impressionato più di altri in maniera tangibile, ma ciò non significa che non ci siano eccellenze ma anzi direi che il livello è piuttosto omogeneo, una cosa che invece mi ha colpito nei candidati specie quelli più grandi d’età è stata l’emozione che traspariva visibilmente, questo ha sicuramente fatto si che alcuni durante le audizioni non si siano espressi musicalmente al meglio delle capacità individuali; tanto meglio: questo servirà a aumentare l’interesse per la gara e a riservare qualche piacevole sorpresa.
Anche per quello che riguarda la categoria “Stelline” che raggruppa concorrenti al di sotto dei quattordici anni, c’è da dire che quest’anno ci sarà battaglia aperta fino all’ultima nota, quasi tutti frequentano scuole di canto, e la maggior parte è reduce da altri concorsi più o meno importanti, quindi anche qui sarà interessante godersi lo spettacolo.
Sempre in merito alla categoria Stelline c’è da dire che due partecipanti concorrono al Grillo Canterino grazie alla borsa di studio pari al valore della quota d’iscrizione alla manifestazione istituita dall’Associazione ACAS e alcune scuole del circondario, i possibili candidati sono stati individuati dai docenti di musica tenendo conto delle capacità canore e musicali e del contesto socioeconomico.
Ora parliamo del contesto generale della manifestazione, la grande novità di quest’anno è che siamo in Radio e TV, infatti, tutti i martedì sera dalle 22:30 su Radio Planet Music, ascoltabile anche in streaming dal sito www.radioplanetmusic.net e nella provincia di Palermo, sui 87,5 MHz, si può seguire la trasmissione Planet by night dove si parla del concorso e si ascoltano partecipanti degli anni scorsi, ovviamente ci sarà la trasmissione della serata finale del concorso Il Grillo Canterino, come anche in televisione, nei prossimi giorni daremo il canale preciso della piattaforma SKY e altri eventuali canali in chiaro dove il Concorso sarà trasmesso. Un’altra bella chicca di quest’anno è rappresentata dai due conduttori: Orio Scaduto e Carmen Villalba, se ci dovesse essere qualcuno che non li conoscesse consiglio di incollare questi nomi sulla casella di editazione di un motore di ricerca per colmare tale sconoscenza.
L’appuntamento è a Baària il 9 luglio non mancare.

1 commento:

  1. Salve a tutti gli amici del Grillo, volevo spendere due parole per l’ultima serata di questa manifestazione, mi sono trovato per caso a passare dalla piazza ove si è svolto questo spettacolo e mi sono subito reso conto che si trattava di una manifestazione abbastanza importante, ho colto qualche informazione sull’organizzazione e qualche retroscena di ciò che stavo vedendo, dopo aver acquisito le informazioni che mi interessavano ho tratto le mie conclusioni tra le quali volevo esprimere il mio disappunto nei confronti del comune di Bagheria, per le dimensioni del palco fornire all’organizzazione per la fornitura dell’energia elettrica che ha costretto i tecnici a non utilizzare gran parte dell’impianto luci per quasi tutta la serata considerando anche le riprese televisive che ne hanno sicuramente risentito e dulcis in fundo l’intervento del Sindaco che anziché elogiare gli organizzatori ha solo sottolineato le carenze della macchina comunale e che, essendo lui sindaco da pochi giorni i cittadini dovevano solo avere pazienza.
    Insomma in sintesi volevo dire Bagheria vergogna.

    RispondiElimina